Michael Phelps ha condiviso su Twitter la sua battaglia contro ansia e depressione nell'ambito del «Mental Health Awareness Month» La terapia gli ha salvato la vita e ora Michael Phelps spera che la sua storia possa servire da esempio a chi soffre di problemi mentali, ma non ha il coraggio, la forza o, semplicemente, la possibilità di chiedere aiuto. Ecco perché il più grande nuotatore di tutti i tempi ha scelto di collaborare con un sito che offre consulenze psicologiche online in occasione del «Mental Health Awareness Month», per aumentare le possibilità di accesso alla terapia professionale. Proprio su Twitter il pluricampione…

Condividi

Che l’ansia possa essere sconfitta anche intervenendo sui batteri intestinali è ormai cosa nota. I probiotici e il mantenimento di una dieta bilanciata hanno entrambi dimostrato di avere un effetto positivo sui sintomi di questo disturbo che colpisce sempre più persone nel mondo. Prima di ricorrere ai probiotici però, un nuovo studio suggerisce di mangiare più frutta e verdura, essendo la mossa più vantaggiosa per stimolare i “batteri buoni”. La ricerca cinese è l’ultima di una lunga serie di studi per collegare la salute mentale ai microrganismi presenti nell’intestino. I ricercatori della Scuola di Medicina dell’Università Jiao Tong di Shanghai…

Condividi

L’Organizzazione mondiale della sanità ha riconosciuto per la prima volta che il “burn out”, lo stress da lavoro o da disoccupazione, è una malattia. Per questo l’ha inserita nella sua classificazione delle malattie utilizzata come punto di riferimento per le diagnosi. Questa la notizia circolata ieri, che aveva fatto pensare ad una svolta storica. Ma a stretto giro è arrivata la precisazione dell’Organizzazione mondiale della sanità, secondo la quale lo stress da lavoro «rimane un fenomeno legato al lavoro che potrebbe portare alla ricerca di cure, ma non è da considerarsi una malattia». L’Oms ha dichiarato di aver «erroneamente» inserito…

Condividi

05/2019
"Addio De Rossi: è come una separazione non voluta in famiglia: dopo Francesco un altro vuoto da colmare" Due anni dopo, un altro bagno di lacrime all’Olimpico. Un altro simbolo va via dalla “famiglia”. Ma con una diversa emozione collettiva». Paola Vinciguerra, psicoterapeuta romana e presidente dell’Associazione europea disturbo da attacchi di panico, per domenica prossima, prevede “un rituale di dolore profondo”, in un’ intervista a cura di Carla Massi su Il Messaggero. Lei parla di “famiglia” e di abbandono, perché? “Che cosa altro sono questi saluti allo stadio? La grande “famiglia” si riunisce per separarsi dal suo “parente” amato. Una separazione non…

Condividi

Lancette in avanti di un’ora ed è subito rischio insonnia e umore nero.Nella notte tra il 30 e il 31 marzo, quando scatterà l’ora legale, il sonno mattutino sarà sacrificato per godere di più luce durante il giorno. E dovremo fare i conti con gli effetti psicofisici della transizione: stanchezza, sonnolenza, irritabilità, affaticamento, scarsa concentrazione, bassa produttività, possono essere solo alcuni dei malesseri dovuti al cambio dei nostri ritmi circadiani. “L’ora legale acutizza problemi psicofisici preesistenti, in individui che hanno difficoltà ad addormentarsi e presentano ansia e depressione, ne influenza il peggioramento- spiega la psicoterapeuta Paola Vinciguerra, presidente di Eurodap,…

Condividi

Immagini di fisici scultorei e messaggi di diete miracolose per una linea da top model. Così lo specchio dei social network miete vittime tra uomini e donne in crisi per via del confronto con influencer - il 78% ammette di esserne condizionato - e divi del cinema. L'idea di dover piacere a tutti i costi aumenta il desiderio di ritocchi, insieme a una crescente ossessione per il cibo e al rischio di vere e proprie patologie. "I social network sono diventati dei luoghi digitali che amplificano la visibilità delle nostre vite", spiega all'Adnkronos Salute Paola Vinciguerra, psicoterapeuta e presidente Eurodap…

Condividi

L’ansia è una fisiologica reazione che il nostro organismo attiva nel momento in cui si trova di fronte ad una situazione avvertita come pericolosa o che si ritiene possa generare condizioni future negative per sé stessi o per altri. Ma l’ansia è molto pericolosa perché se non gestita e controllata può trasformarsi in panico e la vita cambia improvvisamente. E’ l’allarme che lancia l’Eurodap, Associazione Europea Disturbi da Attacchi di Panico. In un sondaggio on line, al quale hanno risposto oltre 700 persone, uomini e donne tra i 19 e i 60 anni, l’Eurodap ha voluto indagare quanto abitualmente le persone…

Condividi

Improvvisamente manca il respiro, il cuore palpita talmente forte da sentirne la presenza e una sensazione di morte sopraggiunta fa sprofondare nel terrore: è molto probabile che si tratti di un attacco di panico. La prima volta la paura può prendere il sopravvento, ma il disturbo si può imparare a controllare. “Il disturbo da attacchi di panico o Dap è una sindrome psicopatologica caratterizzata da ripetuti episodi di ansia acuta, la cui durata può variare da qualche minuto fino a un’ora. Un’inaspettata e traumatizzante paura fisica e psicologia si accompagna a sintomi somatici quali palpitazioni, sudorazioni, tremori, dispnea, fastidio al…

Condividi

02/2019
Mai cedere agli attacchi di panico: 8 milioni di italiani hanno sperimentato almeno una volta la sensazione di andare di colpo in tilt: le cause sono molte e non sempre controllabili, ma si può imparare a reagire. La sensazione è di essere sul punto di svenire. Il respiro bloccato in gola, il cuore che batte a mille e il peso di un macigno sul petto. Si inizia a sudare anche se ci si sente gelare. Il tempo si dilata e si teme di impazzire. Poi tutto scompare, ma resta l’angoscia che tutto possa ricominciare da capo. È la paura di…

Condividi

La solitudine sgomenta, e la sua ombra si fa sentire ancor di più quando si avvicina la festa degli innamorati. Sette italiani su dieci, infatti, hanno paura di rimanere soli. Per oltre la metà è importante avere una relazione, però che non sia a distanza "perché è troppo difficile gestirla". E la festa di San Valentino, che ha riempito le vetrine di cuori e fiori, "è un disagio per i single". E' quanto emerge da un sondaggio realizzato per AdnKronos Salute da Eurodap (Associazione europea disturbi da attacchi di panico), che ha voluto indagare su alcuni aspetti delle relazioni d'amore…

Condividi